Network internazionale

Mobilità Internazionale

Formazione Luigi Clerici

Network

Da molti anni Fondazione Luigi Clerici è attiva nella promozione e nella gestione di progetti ed azioni di ricerca a carattere transnazionale. Le partnership sviluppate con diversi enti, EU ed extra EU, hanno generato una solida rete di relazioni utile alla al costante e proficuo scambio di idee e servizi.

I concetti di fare rete e lavorare in rete hanno come obiettivo l’integrazione di capacità progettuali ed operative sui temi del dialogo sociale, dell’immigrazione, della formazione legata all’innovazione tecnologica, dell’inserimento lavorativo, dell’orientamento e delle pari opportunità.

vivere l'Europa mobilità internazionale

Fondazione Luigi Clerici vanta una lunga esperienza nella realizzazione di progetti di mobilità internazionale. Realizza sia mobilità in incoming sia mobilità in outgoing per allievi e docenti attraverso la modalità di tirocini formativi e di job shadowing.

L’esperienza di mobilità transnazionale è una straordinaria opportunità per i giovani e docenti di:

– accrescere le proprie competenze professionali, personali e interpersonali

– sviluppare la propria autonomia e le proprie capacità di interazione in un contesto diverso da quello di riferimento;

– venire a contatto con il mondo del lavoro in una realtà nuova e diversa.

Mobilità Internazionali una vera opportunità

Aumentare la spendibilità degli allievi nel mondo del lavoro

Combattere la dispersione scolastica

Migliorare le Competenze linguistiche

Rafforzare collaborazioni internazionali

Realizzare mobilità virutali e/o blended

Mobilità Internazionali Paesi coinvolti

Mobilità Internazionali Fondazione Luigi Clerici

Fondazione Luigi Clerici, fondata nel 1972, è articolata territorialmente su 27 sedi, distribuite su tutto il territorio italiano.

La Fondazione collabora con soggetti istituzionali, enti pubblici e privati, enti locali, parti sociali, aziende, associazioni di categoria ed organizzazioni del privato sociale. Spinta dalla volontà di fare rete per integrare capacità organizzative, implementare conoscenze e alimentare un proficuo dialogo sociale, ha anche allargato i propri orizzonti con la promozione e la gestione di progetti e azioni di ricerca a carattere anche transnazionale, sviluppando partnership con diversi organismi pubblici e privati dell’Unione europea ed extra UE.